« Torna agli articoli UNA TRE GIORNI A BRUGHERIO INSIEME AI CAMPIONI OLIMPICI

10 maggio 2017 | Alessandro Staglianò

“Un uomo può correre 42 chilometri e 195 metri, la distanza canonica della maratona, in 2h00:25. Il suo nome è Eliud Kipchoge, è il campione olimpico e stamattina all’Autodromo Nazionale di Monza ha portato a termine la Nike Breaking2 in un tempo mai raggiunto da nessuno al mondo fino a questo momento.

Va bene bellissimo… ma cosa c’entra G.S.A. Brugherio? C’entra eccome perchè ad accompagnare questi campioni nell’impresa c’erano lepri del calibro di Lopez Lomong, Bernard Lagat insieme a tanti altri atleti olimpici che grazie alla collaborazione del’olimpionico di Atlanta 96 Venuste Niyongabo hanno scelto di fare il loro allenamento di rifinitura proprio a Brugherio nei giorni antecedenti l’impresa.

E’ successo tutto in un attimo, una telefonata di Niyongabo al direttore tecnico Alessandro Staglianò, un giro di perlustrazione sul campo e la macchina organizzativa G.S.A. Brugherio si è messa subito in moto per accogliere al meglio questi Atleti che mercoledì, giovedì sono scesi in pista a Brugherio per allenarsi.

A fare compagnia agli olimpici provenienti da ogni parte del mondo anche alcuni giovani atleti di casa che hanno trascorso una due giorni indimenticabile insieme a dei campioni veri. “Quando ho visto il messaggio sul telefonino” ha dichiarato il mezzofondista brugherese Filippo Zenna “sono corso al campo e ho mollato lì il mio pranzo… da non credere!”. E poi il giorno dopo tanti altri giovani atleti hanno potuto osservare e allenarsi insieme ad atleti di altissimo livello. A breve saranno pubblicate sul nostro sito tutte le immagini.

Sabato pomeriggio poi in pista pioveva un pochino ma quando dal piccolo cancello di entrata in pista è arrivata Allyson Felix, di passaggio anche lei in Italia per presenziare all’importante evento, l’emozione degli atleti brugheresi presenti è arrivata alle stelle.

Non abbiamo voluto pubblicizzare troppo l’evento perchè volevamo offrire ai nostri graditissimi Ospiti un’accoglienza precisa nei dettagli per consentire loro la giusta tranquillità durante gli allenamenti. I ringraziamenti, i complimenti ricevuti e la loro cordialità sono stati il giusto premio a tutti i volontari che hanno dedicato il loro tempo nell’organizzazione di questi tre pomeriggi… olimpici!

+Copia link